Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Home Page

Commento al Vangelo della XXV domenica del Tempo Ordinario

Data: 14/09/2021 - Ora: 10:23
Categoria: Cultura

vangelo

Commento del Vangelo Domenica 19 settembre

Gesù in forma privata, va in Galilea, con gli Apostoli, e poiché era assente la folla, spiega
loro quanto sta per accaderGli: verrà consegnato ai sacerdoti, ai plenipotenziari,
condannato e messo a morte. Dopo tre giorni però risorgerà.
I suoi hanno grande difficoltà a comprendere perché il Messia – e che Gesù lo fosse ne
erano ormai certi- dovesse subire giudizio e morte; non era Lui il Figlio di Dio, l’atteso
liberatore del suo popolo?
Soprattutto era oscuro , per loro, il significato della parola "risorgere" dai morti.
Due, ben distinti, sono i piani su cui si svolge questo dialogo tra il Nazareno e gli Apostoli: su
uno, troviamo Gesù sofferente per quanto sta per accaderGli; Egli rimane del tutto
incompreso quasi invitato dai suoi a desistere dall’affrontare la passione che gli
infliggeranno gli uomini.
Sull’altro i "suoi" più intimi, che non riescono a capire né vogliono rinunciare alle loro
attese; questi non solo non si approssimano al Maestro, ma pensano a litigare, fra loro,
volendo primeggiare gli uni sugli altri.
La chiamata di Gesù, è evidente, non ha cambiato subito gli apostoli, che troviamo ancora
egoisti, increduli; sarà la Pasqua del Signore e il suo ritorno al Padre, a trasformare questi
uomini, deboli, arroganti e culturalmente assai semplici, in Evangelizzatori coraggiosi,
intrepidi sulle vie del mondo, profondamente credenti, fino al martirio. Fa eccezione Giuda,
il traditore, sulla cui sorte ultima, non sappiamo….
Dio, lo apprendiamo da questa pagina del Vangelo, ama scegliere i peccatori, che
probabilmente andrebbero perduti se lui non li salvasse con una sovrabbondante
misericordia. Abbiamo fin dai primi tempi, infatti rinnegatori, come Pietro, persecutori
come Paolo di Tarso, e poi Agostino d’Ippona (la cui conversione fu guadagnata a lui, dalle
lacrime di sua madre Monica) come esempi di uomini lontani, chiamati a sé dal Signore e
perdonati da LUI.
Questi, una volta convertiti, sono diventati grandissimi santi.
La santità non è esclusiva per pochi raccomandati, ma è per quanti, sentendosi chiamati, si
pongono a seguire il Vangelo di Gesù Cristo, attualizzandolo con la propria vita. E’ assai
importante, certo, che non presumiamo mai di noi stessi per non precipitare nel ridicolo
dell’insipienza.
Buona regola è perciò trasformare l’"io" individualista nel "noi" comunitario, ecclesiale.
Dio Padre continua a piegarsi su di noi per trasformare anche la nostra miseria umana in
fiducia coraggiosa in LUI, e il nostro egoismo naturale in un dono generoso della nostra vita
per Gesù Cristo, suo figlio e per i fratelli.

Autore: Mariagrazia Camassa

Invia commento

Commenti su questo articolo

Documenti

Link

Risorse correlate

Ultimi video della categoria

Ultime notizie della categoria

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

Master ON LINE sui Disturbi del comportamento alimentare e Obesità

Master ON LINE sui Disturbi del comportamento alimentare e Obesità

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Banner AIL Salento

Banner AIL Salento

CARLA E ANNACHIARA QUARTA

CARLA E ANNACHIARA QUARTA
W L M Me G V S D
39 1 2 3
40 4 5 6 7 8 9 10
41 11 12 13 14 15 16 17
42 18 19 20 21 22 23 24
43 25 26 27 28 29 30 31
« Ottobre 2021 »
Arnesano (LE) dal 16/10/2021 al 12/12/2021

Appassionato

Lecce dal 10/06/2021 al 26/11/2021

La carta ricorda

Otranto (LE) dal 05/06/2021 al 02/11/2021

Mediterraneo contemporaneo

Un viaggio tra tradizione e sperimentazioni
Lecce dal 20/10/2021 al 22/10/2021

See You Sound Lecce

III Edizione
Torna a inizio pagina
RECAPITI E INFO

Sede amministrativa:
Via 95° Rgt. Fanteria, 70
73100 Lecce
Tel. 0832 34 40 41
Fax 0832 34 02 28 

info@sudnews.tv

Privacy Policy
Cookie Policy

SUDNEWS

Editore: ClioCom
Testata giornalistica
Reg. Tribunale di Lecce
31 Agosto 1995 n. 617

ClioCom © 2021
Clio S.r.l. Lecce
Tutti i diritti riservati