Home Page

Turismo. Quattro anni per ottenere i permessi

Data: 10/04/2018 - Ora: 16:25
Categoria: Turismo

alberghi

La denuncia arriva da Federalberghi Puglia


Gli imprenditori che hanno fatto crescere il turismo in Puglia confermano di voler operare sempre nel solco delle regole e del rispetto del patrimonio culturale e paesaggistico, perché questo è per tutti un valore aggiunto. Essi, però, non possono sostenere né tollerare i tempi assurdi della burocrazia e la scarsa lungimiranza dei politici del territorio. Il caso De Picciotto a Fasano – quattro anni per ricevere una risposta dal Comune - è solo la punta dell’iceberg. La Federalberghi Puglia ribadisce con fermezza la sua linea fatta di legalità e pari opportunità, ma respinge con altrettanta convinzione l’eccesso di burocrazia e di pressione fiscale che blocca di fatto lo sviluppo del turismo nella nostra regione.
"Esprimo solidarietà umana e vicinanza professionale a René De Picciotto – afferma Francesco Caizzi, presidente della Federalberghi Puglia – Noi albergatori combattiamo tutti i giorni contro le mostruosità della burocrazia pubblica. A lui è capitata una vicenda assurda che fa danni non solo al singolo imprenditore ma a tutta la categoria. Un investimento da 8 milioni in un settore strategico come il turismo non può essere trattato con questi tempi e modi. Dopo i risultati soddisfacenti, ottenuti grazie a un’accorta politica di promozione, il turismo pugliese è chiamato alla fase di costruzione del prodotto di qualità richiesto dal mercato mondiale.

Questo prodotto passa soprattutto attraverso il recupero e la valorizzazione dei nostri gioielli quali masserie, dimore storiche, castelli e altri luoghi della tradizioni che offrano esperienze ai nuovi turisti. De Picciotto, innamoratosi come tanti della nostra terra, aveva progettato il recupero della masseria Pettolecchia di Fasano, una fortezza risalente al 1450. Ma è incappato nell’insostenibile logoramento dei tempi della burocrazia pubblica e, come per gli uomini, il tempo e l’incuria consumano anche le pietre."
"Per lui – continua Caizzi – comincia ora il lungo calvario della giustizia amministrativa, con il rischio di compromissione definitiva dei suoi progetti che avrebbero reso alla comunità numerosi posti di lavoro. I quattro anni di ritardo del Comune di Fasano, insomma, rischiano di scrivere un’altra brutta pagina di storia degli investimenti mancati nella Puglia turistica. Dal Salento alla Valle d’Itria al Gargano, chi ha voglia di investire e puntare sulla qualità spesso è costretto a desistere ancor prima che il suo progetto veda la luce. Un giorno proveremo, con amarezza, a contabilizzare le perdite derivate dalle opportunità perse nella nostra regione e nel Mezzogiorno d’Italia."

"La burocrazia della pubblica amministrazione – conclude il presidente degli albergatori pugliesi – la scarsa lungimiranza dei politici del territorio e la pesante pressione fiscale, sono sempre state le spine al fianco di un ceto imprenditoriale che ama la propria terra e sogna uno sviluppo che porti benessere correttamente redistribuito. I dati italiani registrano, purtroppo, un costo prodotto da queste negatività che fa perdere ogni anno al Paese 180 miliardi di Pil. E il nostro Sud resta sempre quello più penalizzato."

Invia commento

Commenti su questo articolo

Documenti

Link

Risorse correlate

Ultimi video della categoria

Ultime notizie della categoria

Master universitario ON LINE in Governance Digitale

Master universitario ON LINE in Governance Digitale

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Banner AIL Salento

Banner AIL Salento

CARLA E ANNACHIARA QUARTA

CARLA E ANNACHIARA QUARTA
W L M Me G V S D
26 1
27 2 3 4 5 6 7 8
28 9 10 11 12 13 14 15
29 16 17 18 19 20 21 22
30 23 24 25 26 27 28 29
31 30 31
« Luglio 2018 »
Matino (LE) 22/07/2018

Un viaggio nel tempo: i briganti

dal 04/07/2018 al 25/07/2018

Daimon

Tuglie (LE) dal 23/07/2018 al 28/07/2018

Premio Calandra

XIII Rassegna teatrale nazionale
dal 07/06/2018 al 22/07/2018

Salento Book Festival

Libri, reading, live show, laboratori, concerti
Torna a inizio pagina
RECAPITI E INFO

Sede amministrativa:
Via 95° Rgt. Fanteria, 70
73100 Lecce

Tel. 0832 34 40 41
Fax 0832 34 02 28 

info@sudnews.tv

Privacy Policy

SUDNEWS

Editore: ClioCom
Testata giornalistica
Reg. Tribunale di Lecce
31 Agosto 1995 n. 617

ClioCom © 2018
Clio S.r.l. Lecce
Tutti i diritti riservati