Home Page

Blue Economy nel Mediterraneo

Data: 09/01/2019 - Ora: 10:07
Categoria: Attualità

Blue Economy nel Mediterraneo

Verso una copresidenza Tunisia - Italia, nel 2020, per "West Med"

La Tunisia è pronta a co-presiedere con - l'Italia - l'iniziativa West Med per lo sviluppo sostenibile della blue economy nel Mediterraneo occidentale. E’ quanto ha dichiarato il Ministro dell'Agricoltura tunisino, delle Risorse idriche e della Pesca, Samir Taieb, che ha partecipato, lunedì 3 dicembre 2018, ai lavori della II conferenza ministeriale per West Med, tenutasi ad Algeria (5 stati settentrionali e 5 stati del Sud del Mediterraneo).

In questa occasione, Taieb ha sottolineato l'impegno della Tunisia per la tabella di marcia che scaturisce dalla sua volontà di partecipare all'attuazione di questa azione collettiva volta a garantire lo sviluppo sostenibile della blue economy, nella regione del Medio Oriente.

Per Taieb, questa conferenza presieduta da Algeria e Francia, in collaborazione con la Commissione Europea e l'Unione per il Mediterraneo (UpM), è l'occasione per valutare i risultati delle azioni intraprese e individuare gli appuntamenti finali per rispondere alle sfide cui fanno fronte i paesi del Mediterraneo occidentale e i servizi regionali.

La conferenza ministeriale, alla quale hanno partecipato Algeria, Tunisia, Francia, Italia, Libia, Malta, Mauritania, Marocco, Portogallo e Spagna, dispone di 6 assi relativi a misure comuni considerate prioritarie nella regione, sulla base delle quali sono stati selezionati e attuati i progetti. L'obiettivo è consentire l'attuazione dell'iniziativa West Med a beneficio dei paesi partecipanti. L'incontro ministeriale è stato preceduto dalla conferenza delle parti interessate.

Questo incontro, alla presenza di circa 200 esperti, mira a sviluppare progetti concreti ed efficienti nella regione. La partecipazione dei ministri è stata un'opportunità per discutere anche di cooperazione bilaterale con l'Algeria nei settori dell'agricoltura, della pesca, dei trasporti marittimi, del turismo e delle energie rinnovabili. I 10 paesi partecipanti e della Commissione europea, l'Upm e l'Unione del Maghreb arabo (Uma), sono impegnati ad attuare la road map e lavorare per sostenere l'iniziativa della blue economy.

West Med, lanciata nell\'aprile 2017, mira a gettare le basi per un'azione comune volta a raggiungere la sicurezza marittima, rafforzare lo sviluppo sostenibile e preservare i sistemi ecologici e la biodiversità.

Edizione italiana a cura di Francesca Quarta

Fonte

Invia commento

Commenti su questo articolo

Documenti

Link

Risorse correlate

Ultimi video della categoria

Ultime notizie della categoria

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

Master universitario ON LINE in Governance Digitale

Master universitario ON LINE in Governance Digitale

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Banner AIL Salento

Banner AIL Salento

CARLA E ANNACHIARA QUARTA

CARLA E ANNACHIARA QUARTA
W L M Me G V S D
1 1 2 3 4 5 6
2 7 8 9 10 11 12 13
3 14 15 16 17 18 19 20
4 21 22 23 24 25 26 27
5 28 29 30 31
« Gennaio 2019 »
Ceglie Messapica (BR) dal 28/10/2018 al 25/04/2019

Il posto delle Favole

Calimera (LE) dal 17/11/2018 al 17/02/2019

A spasso tra i dinosauri

Lecce dal 25/01/2019 al 27/01/2019

Picture Book Fest 2019

Arte e letteratura per ragazzi
Matino (LE) 30/04/2019

Arts Festival 2019

I Edizione
Torna a inizio pagina
RECAPITI E INFO

Sede amministrativa:
Via 95° Rgt. Fanteria, 70
73100 Lecce

Tel. 0832 34 40 41
Fax 0832 34 02 28 

info@sudnews.tv

Privacy Policy

SUDNEWS

Editore: ClioCom
Testata giornalistica
Reg. Tribunale di Lecce
31 Agosto 1995 n. 617

ClioCom © 2019
Clio S.r.l. Lecce
Tutti i diritti riservati