Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Home Page

Avviso pubblico settore Avvocatura. Coclite vs Foresio

Data: 06/11/2012 - Ora: 11:49
Categoria: Economia / Pubblica

Avvocato

L’Assessore al Contenzioso, Gigi Coclite, ha risposto al consigliere d’opposizione Paolo Foresio in merito alla questione della nomina di un avvocato per il Comune di Lecce

Un avviso pubblico per l’individuazione di una figura professionale all’interno del settore Avvocatura del Comune di Lecce. Questa la novità degli ultimi giorni che arriva direttamente da Palazzo Carafa e che, non ha lasciato indifferenti in molti. Paolo Foresio tra tutti, ha scelto di commentare apertamente la scelta di istituire un bando per la selezione del futuro avvocato che entrerà nel Palazzo Comunale e che peserà sulle casse comunali poco più di quarantacinque mila euro in due anni di attività.

Per Foresio, consigliere d’opposizione, non è tempo di inserire nuove spese per questo, secondo l’esponente del Partito Democratico, sarebbe il caso di far ricoprire il ruolo chi ha già un ruolo legale nel Comune.
A rispondere, Luigi Coclite, Assessore Comunale al Contenzioso, che ha voluto fare le sue "doverose precisazioni".

"Anzitutto è il caso di sottolineare- ha detto Coclite -che l’importo previsto per il suddetto incarico è stabilito dal regolamento per il conferimento degli incarichi di collaborazione e che l’iter seguito è stato quello indicato in diversi pareri dalla Corte dei Conti in ossequio alla legislazione vigente. L’esigenza di individuare un professionista esterno è stata manifestata dallo stesso dirigente, avvocato Maria Luisa De Salvo, al fine di assicurare all’Amministrazione Comunale una continua consulenza giuridica specifica in campo penale per una compiuta linea difensiva in tutti i casi in cui l’Amministrazione è parte lesa o soggetto legittimato a proporre querela. Peraltro- ha concluso Coclite- è il caso di rammentare al consigliere Foresio, che non si può parlare di ‘riduzione a priori di uno spropositato numero di contenziosi penali’- come Foresio auspicava e chiedeva- in quanto l’azione penale può essere esercitata solo dal Pubblico Ministero, ad eccezione dei reati previsti a querela di parte".

Foto da: www.universita.it

Autore: Chiara De Carlo

Invia commento

Commenti su questo articolo

Documenti

Link

Risorse correlate

Ultimi video della categoria

Ultime notizie della categoria

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

Master ON LINE sui Disturbi del comportamento alimentare e Obesità

Master ON LINE sui Disturbi del comportamento alimentare e Obesità

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Banner AIL Salento

Banner AIL Salento

CARLA E ANNACHIARA QUARTA

CARLA E ANNACHIARA QUARTA
NON MI CONNETTO a SOL: