Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Home Page

La Giunta Social? Un miraggio…

Data: 17/07/2012 - Ora: 13:00
Categoria: Politica / Elezioni 2012
Comune: Lecce

fb

Nonostante la presenza della giunta comunale leccese su Facebook, il livello di interazione e di utilizzo del social network è ancora minimo

La comunicazione politica online. Un capitolo di un grande libro. Quel libro che i candidati alle amministrative dello scorso maggio, o chi per loro, hanno sfogliato per tutto l'inverno in vista della competizione elettorale.

Strategia, comportamenti adeguati al caso, tecniche di sopravvivenza. Sono stati tanti i meccanismi messi in atto per vincere e convincere. Sei per tre, comunicati stampa, santini. E poi la strategia socialmediatica, capitolo fondamentale. Messo in fondo al libro forse. Per questo non aperto da qualcuno e forse aperto fin troppo da qualcun altro.

Un passo avanti. Le elezioni sono passate, le strategie si sono attuate, i frutti sono stati raccolti.
Adesso è il tempo della coerenza. Di comprendere se la presenza sui social network dei vari attori della politica continua o si è interrotta una volta decisi ruoli e postazioni.

Abbiamo provato a viaggiare nei campi sperduti di Facebook monitorando gli assessori comunali e il Sindaco di Lecce Paolo Perrone. Per capire la valenza data al mezzo sul quale si è tenuta la campagna elettorale e per capire se l'attività prosegue. Se gli eventi e le comunicazioni di servizio sono abitualmente trasmessi sulle case "virtuali" dei protagonisti politici della città.

La prima considerazione spontanea dopo il monitoraggio dei profili della giunta comunale leccese è la totale invasione da parte della stampa online e delle pubblicità di attività commerciali ed eventi. I post sono talmente tanti da oscurare quelli pubblicati dal soggetto in questione.

Il vicesindaco Carmen Tessitore e l'Assessore Luciano Battista non hanno un account Facebook. Gli Assessori Gigi Coclite (che su Facebook come professione ha voluto sottolineare Assessore), Luca Pasqualini, Severo Martini e Andrea Guido hanno un account, un numero relativo di articoli ma pubblicano raramente e interagiscono quasi mai.
Anche l'Assessore Attilio Monosi non è attivo su Facebook ma ha un elevato numero di amici. Così come Gaetano Messuti.
La fascia di Assessore social va al giovane Alessandro Delli Noci che, in relazione agli altri, si conferma il più attivo e più propenso all'utilizzo del mezzo.
Infine, il Sindaco Paolo Perrone, ha due account e una fan page. I post sono pubblicati contemporaneamente sui tre canali abbastanza frequentemente. Ancora relativo il livello d'interazione.

Le reali finalità di Facebook non sono state ancora comprese. L'attività scarseggia e anche la parte più "umana" dello strumento che ha fatto successo proprio grazie al livello di personalizzazione del canale personale di ogni utente.
Se con Facebook siamo alla riva, con Twitter siamo in alto mare. Anzi, tra le nuvole. L'uccellino cinguettante appare quasi del tutto sconosciuto alla giunta comunale leccese. Ma questa è un'altra storia. Una storia sconosciuta di cui, al momento, è inutile parlare.

Autore: Chiara De Carlo

Invia commento

Commenti su questo articolo

Documenti

Link

Risorse correlate

Ultimi video della categoria

Ultime notizie della categoria

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

Master ON LINE sui Disturbi del comportamento alimentare e Obesità

Master ON LINE sui Disturbi del comportamento alimentare e Obesità

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Banner AIL Salento

Banner AIL Salento

CARLA E ANNACHIARA QUARTA

CARLA E ANNACHIARA QUARTA
NON MI CONNETTO a SOL: